Gelato all’aroma di Ricciarelli di Siena IGP con riduzione di vin santo

Prodotti che fanno parte della tradizione

Voglia di dolce? Il gelato è sempre lì pronto a soddisfare la tua voglia di dessert. Le sue mille versioni permettono al vostro palato di gustare mille sapori. Oggi noi vogliamo proporvi la versione ai Ricciarelli di Siena IGP.

I prodotti IGP (Indicazione Geografica Protetta) sono prodotti che riguardano la tradizione, il legame con il territorio e gli elevati standard qualitativi. Sono quindi una garanzia della qualità locale e tipica del territorio e per questo con i nostri ricciarelli siamo fieri di poter garantire questi elementi.

Con questa ricetta puoi gustarti un gelato che ricorda i sapori delle Terre di Siena. Tipicità e tradizione sono uniti alla gustosità del gelato. Con il gusto dei ricciarelli e la riduzione di vin santo vi sembrerà di essere all’interno delle mura della città del Palio.

Adatto ad ogni occasione, con questo dessert particolare potrete stupire parenti e amici. Potrete inoltre far assaggiare la tradizione culinaria toscana in una nuova veste fresca e gustosa.

Gli ingredienti per questa ricetta sono i seguenti. Le dosi sono per 4 persone.

Per il gelato a base di crema inglese:

  • 300 ml di latte intero
  • 300 gr di zucchero semolato
  • 250 ml di panna fresca
  • 45/50 gr di tuorli (da uova grandi freschissime)
  • 1/2 baccello di vaniglia la buccia di un'arancia non trattata

Per l’aroma ai ricciarelli:

Per la riduzione al Vin Santo
Nannini Dolci Caffe:  Ricciarelli di Siena

Procedimento

Come prima cosa dovete preparare la crema inglese per la base del vostro gelato. Prendete una casseruola e metteteci dentro i rossi d’uovo e lo zucchero. Con la frusta amalgamate il composto fino a che le uova non saranno belle spumose.

Il secondo passaggio riguarda invece il latte. Mettetelo dentro ad un pentolino insieme a mezzo baccello di vaniglia, privato dei semi, e la buccia d’arancia. Scaldate il tutto fino a che non arriva quasi a ebollizione. Quando vedete che è ben caldo versatelo con cura e in piccole dosi nelle uova, continuando a sbattere con la frusta.

Una volta aggiunto tutto il latte mettete la crema sul fuoco. Continuate a mescolare con un cucchiaio portandola quasi al punto di ebollizione. Attenzione a questo passaggio perché se comincia a bollire si rischia che la crema si stracci in modo irreparabile.

Per controllare che la crema sia al punto giusto vi consigliamo di tirare fuori il cucchiaio e vedere se rimane un velo di crema attaccato. In questo modo potrete capire se la crema è densa oppure no. Una volta fatto questo passaggio toglietela dal fuoco e mettetela a raffreddare in un recipiente, mescolando di tanto in tanto. Coprite con un coperchio il contenitore e poi lasciate in frigo per una notte.

Il giorno seguente per finire il vostro Gelato all’aroma di Ricciarelli di Siena IGP, dovete aggiungere alla vostra crema la panna fresca (vi consigliamo di tenerla in frigo prima di lavorarla). Mescolate il tutto delicatamente con un cucchiaio, in modo tale da avere un composto omogeneo.



Tritate poi i ricciarelli fino a farli diventare delle briciole fini e aggiungeteli al vostro composto. Lasciate riposare in frigo per qualche ora. A questo punto date una passata di mixer a immersione e poi amalgamate con il cucchiaio. Mettete di nuovo in frigo a riposare e ripetete il procedimento per altre due volte. Mettete poi il vostro gelato in un contenitore adatto al freezer e copritelo con un foglio di carta forno.

L’ultimo passaggio è la preparazione della riduzione del vin santo. Prendete quindi mezzo bicchiere di vin santo e scaldatelo in un padellino a fiamma vivace. Fatelo poi ridurre per quasi la metà e mentre bolle aggiungete l’agar-agar (un gelificante 100% vegetale) in modo da avere una consistenza più cremosa. Infine fate raffreddare la vostra salsa che potrete poi versare sul vostro gelato.