Risotto al vino rosso con Pecorino di Pienza

Territorio e tradizione

Oggi vi vogliamo proporre una ricetta per un risotto gustoso e speciale. Con questa ricetta per preparare un risotto al vino rosso con pecorino di Pienza, vogliamo combinare la tradizione del mangiare bene con quella di due prodotti tipici del nostro territorio: il Chianti Classico DOCG e il pecorino di Pienza.

Risotto al vino rosso con Pecorino di Pienza- Nannini Dolci e Caffè

Per noi di Nannini è fondamentale valorizzare il nostro territorio e tutti i suoi prodotti. Il vino Chianti Classico DOCG, segno della tradizione e della qualità, ha delle caratteristiche che lo rendono unico. É di un colore rubino brillante tendente al granato e si caratterizza per un odore profondamente vinoso. Il gusto sapido che con il tempo tende ad essere un morbido vellutato è perfetto per sposarsi con un risotto.

Il pecorino di Pienza dà quel tocco in più a questo risotto. Questo formaggio è parte della storia del nostro territorio ed è una tradizione che parte dal neolitico, infatti è uno dei più antichi e si caratterizza per la sua provenienza toscana.

Il risotto che vi vogliamo proporre noi oggi è un connubio tra tradizione e territorio. Un modo per raccontare la tipicità della cucina toscana tra una forchettata ed un altra. E perchè no? Accompagnare il tutto con un bel bicchiere di Chianti Classico DOCG. Prendi pentole e padelle e preparati a cucinare.

Procedimento

Per fare il risotto al vino rosso con Pecorino di Pienza servono questi semplici ingredienti e con pochi passaggi potrai gustare uno strabiliante risotto al vino rosso, una piccola perla per palati raffinati.

Ingredienti (per 2 persone)

  • 170 gr. riso vialone nano
  • brodo di carne
  • 60 gr. pecorino di Pienza
  • 1/2 bicchiere di vino rosso Chianti Classico DOCG 
  • 1 scalogno 
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio extra vergine d’oliva
  • burro
  • sale e pepe nero
  • 2 o 3 bacche di ginepro
Risotto al vino rosso con Pecorino di Pienza - Nannini Dolci e Caffè

Prendi lo scalogno e tritalo finemente. Aggiungi in una piccola pentola un filo d’olio extra vergine d’oliva, una noce di burro e lo scalogno tritato. Falli rosolare fino a che lo scalogno non prende un colore leggermente ambrato.

Nel passaggio successivo aggiungi il riso nella padella calda e fallo tostare. Nel mentre scalda il vino e portalo ad ebollizione, in modo da far evaporare l’alcool. Aggiungilo alla padella con il riso e fallo sfumare.

A questo punto prendi il rosmarino e le bacche di ginepro e chiudile dentro ad una garza. Aggiungili poi insieme ad un mestolo di brodo di carne e mescola. Porta il riso a cottura e aggiungi ancora brodo quando ce n’è bisogno. Il nostro consiglio è di non farlo troppo asciutto in modo da sentire il sapore del vino ad ogni assaggio.

Infine aggiungi sale e pepe quanto basta, a tuo piacimento, e togli il sacchetto contenente il rosmarino e le bacche di ginepro. Togli la padella dal fuoco e lascia mantecare il risotto con il pecorino di Pienza e una noce di burro.

Il tuo risotto è pronto, lascialo riposare, coperto, per qualche minuto prima di servirlo. Una volta in tavola gustalo insieme ad un bicchiere di Chianti Classico DOCG.